A seguito delle modifiche introdotte dal D.lgs. 183/2017 si segnala all’articolo 272, in materia di autorizzazione di carattere generale, un aggiornamento per le autorizzazioni di carattere generale in rapporto all’utilizzo di sostanze pericolose.

Le autorizzazioni di carattere generale (cd. Semplificate), non saranno più valide in impianti o attività in cui si utilizzano sostanze o miscele con indicazioni di pericolo H350, H340, H350i, H360D,
H360F, H360FD, H360Df e H360Fd, così classificate secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008 (Reg. CLP). La verifica della presenza di sostanze con tali indicazioni di pericolo può essere fatta consultando le schede di sicurezza aggiornate dei prodotti utilizzati in azienda.


Pertanto, gli impianti esistenti che intendono continuare a fare uso dei prodotti sopra elencati e gli impianti che hanno modificato le schede di sicurezza dei prodotti utilizzati che riportano le indicazioni di pericolo in oggetto, dovranno ottenere un’Autorizzazione Unica Ambientale  (AUA) rispettivamente entro 3 anni dall’uscita del decreto in esame, quindi entro il 19 dicembre 2020, e comunque entro 3 anni dalla data della modifica della classificazione di una o più sostanze. In difetto, l’impianto si considera in esercizio privo di autorizzazione.